Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
BALBI Ludovico
(Venezia, 1545; ivi, ca. 15-XII-1604)
Prima cantore in San Marco, poi a Verona e dal 1578 maestro di cappella ai Frari a Venezia. Costanzo Porta, suo maestro e musicista molto in vista a quel tempo, lo sponsorizzava e lo raccomandò al cardinal Borromeo per la Cappella Musicale del Duomo di Milano. Niente da fare. Concorso perso. Da quel momento altri concorsi gli andarono male se si esclude quello alla cappella Antoniana a Padova. Minore conventuale, ottenne dal suo ordine il titolo di “magister musicae”. Collezionista di strumenti, era uomo di pubbliche relazioni ospitando nella sua magione, a Santa Maria Zebenigo, serate musicali. Lo hanno studiato in tanti, il Balbi. Ma i musicologi spesso non ne hanno apprezzato le qualità di fantasia e di ispirazione. Il Tebaldini in primis. Chi vuole può leggere i manoscritti di fra Ludovico a Venezia, a Bologna, a Modena e a Parma...Un pezzo di “Bell’Italia”.... (Vencelius)