Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
BERTONI Giuseppe Ferdinando
(Salò, Brescia, 1725 – Desenzano, Brescia, 1813)

Compositore fecondissimo: il suo catalogo è ricco di opere destinate al teatro (su libretti di Goldoni, Metastasio, Bertati e altri), oratori su testo italiano e latino, sinfonie e quartetti, cantate occasionali, messe e numerosissime parti di messa, 40 salmi, 17 inni, 87 mottetti, i meravigliosi “Improperia” della Settimana Santa, antifone mariane, sonate per clavicembalo e organo. Era apprezzato dal Galuppi e da Hasse. Fu organista in S. Marco a Venezia e maestro di cappella. Musicista rinomato a Londra dove visse  tra il 1778 e il 1780, era amato per il suo approccio umano.”Per sua natura però era tal Bertoni nell’arte qual’era in società ancora, dolcemente serio, nobile, quasi ancor grave; perciò nei drammi buffi non giunse a toccar quella meta che toccò al primo Galuppi”. Fra i suoi allievi: Turrini (detto “Bertoncino”), Grazioli, Simone Mayr, Pacchierotti ed altri validi esponenti di musicisti operanti tra la fine del ‘700 e il primo ‘800. (gnv)