Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
CANESTRARI Dionigio
(S. Martino Buon Albergo, Verona 13-IV-1865; Verona 17-IV-1933)

Studiò col maestro Achille Saglia organista della cattedrale di Verona. Conseguì la licenza di pianoforte al R. Liceo musicale di Pesaro il 27 luglio 1897 (presidente della commissione Pietro Mascagni) e l’anno seguente il diploma di magistero.
Si dedicò con passione all’insegnamento privato e suonò l’organo in varie chiese della città e della diocesi, fissandosi definitivamente a Soave, titolare del grande organo Trice; quello strumento che nel 1889 richiamò i più illustri musicisti italiani a discutere sulle sorti della musica sacra. Fu lì che si organizzarono in “Comitato permanente per il decoro ed il progresso della musica sacra in Italia”.
Scrisse, oltre a varie Messe, anche una buona quantità di pezzi per organo o armonio.