Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
CERTANI Antonio
(Budrio, 17-VIII-1879; Bologna, 27-VII-1952)

Virtuoso del violoncello e compositore. Apprezzato da Toscanini di cui fu primo violoncello, si dedicò alla rinascita della musica strumentale italiana e alla sua riscoperta. Ebbe la fortuna di collaborare ad una sorta di cenacolo musicale con figure di musicisti italiani di rilievo a partire da Ottorino Respighi, per passare a Bruno Mugellini, uno dei didatti italiani più conosciuti al pianoforte per finire con i violinisti Mario Corti e il Fantuzzi. Sua è la suite “Cinque pezzi per violoncello e pianoforte” del 1920 dove viene, attraverso un percorso virtuosistico, rivisitato il viaggio musicale del preludio, della canzona, della stravaganza, della cantilena e della burlesca. A lui Respighi dedicherà una raccolta di variazioni per il suo strumento con l’accompagnamento del pianoforte. Fu un appassionato collezionista di dipinti, stampe e disegni di autori emiliani e bolognesi che costituiscono oggi una preziosa reliquia artistica del ‘600 e del ’700 bolognese. (gnv)