Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
CHIARINI PIETRO
(Brescia, 1717 ca.-Cremona, dopo il 1765)

Detto “Il Brescianino”. Pochissimi gli elementi biografici attorno a questo compositore attivo in campo teatrale prima a Venezia e poi a Cremona. Scrisse su testi del Metastasio e del Goldoni. Alcuni documenti lo citano come maestro di cappella a Cremona. Oltre alle opere teatrali, affiorano arie e sonate per clavicembalo e organo intorno al 1765. Due suoi intermezzi, “L’amor fa l’uomo cieco” e “Il geloso schernito”, furono per molto tempo attribuiti a Pergolesi come si potrà evincere dal Walcker in “Two centuries of Pergolesi forgeries and misattributions” (gnv)