Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
CIMAROSA Domenico
(Aversa 1749 - Venezia 1801)

Studiò al Conservatorio di Santa Maria di Loreto a Napoli.
Dopo aver indirizzato inizialmente la sua vena creativa nell'ambito della musica sacra, fece rappresentare al Teatro Fiorentini di Napoli la Sua prima opera comica. La fama di compositore geniale e fecondo varcò ben presto i confini italiani. Nel 1787 si trasferì a Pietroburgo, dove restò quasi quattro anni come Maestro di Cappella e insegnante di musica di due nipoti dell'imperatrice Caterina II, componendo due opere serie, drammi, cori e cantate. Rientrato in Italia aderì alla rivoluzione napoletana, fu incarcerato, perseguitato e condannato a morte dai Borboni. Salvato per intervento del cardinale Consalvi, abbandonò il Regno delle Due Sicilie e morì a Venezia. Oltre ai lavori teatrali, è da ricordare per le composizioni vocali profane, i componimenti per tastiera, flauti, clavicembalo e orchestra.