Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
CORIO Edgardo
(Milano, 16-V-1890; ivi, 2-III-1948)

Suo padre si chiamava Pietro ed era conosciuto a Milano per essere maestro di canto alla Cappella Musicale del Duomo di Milano e alla Civica Scuola di Musica Popolare. Edgardo, il figlio, fece buoni studi al conservatorio milanese sotto la guida di Saladino (maestro di Perosi) e di Orefice. Anch’egli come il padre insegnò alla Civica Scuola di Musica, quindi fu docente di composizione e direttore dell’Accademia di Musica nell’Istituto d’Arte e Cultura. Rispetto al padre, più incline alla musica, sacra, Edgardo scrisse per il teatro (“Liuba”, commedia musicale), la cantata “La Morte di Ofelia”, un poema sinfonico pagine per organo, per pianoforte, musica da camera e molte liriche.