Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
D’ANGLEBERT Jean-Henry
(Parigi, 1628; ivi, 1691)

Di lui Bach studiò le fughe e la tavola degli ornamenti. I musicologi gli attribuiscono il merito di aver introdotto la forma della fuga nell’ambito della cultura francese restia in quei temi al rigore del contrappunto. Fu organista alla corte degli Orleans nel 1661 e più tardi cembalista a Versailles. Chi volesse conoscerlo, legga il suoi “Pièces de clavecin” del 1689.