Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
GEMINIANI Francesco
(Lucca, 1687 - Dublino, 1762)

Lucchese di origine; la sua formazione musicale avvenne innanzitutto con il padre, musicista dell'orchestra del Teatro di Lucca, e quindi con il milanese Carlo Ambrogio Lonati, prima di trasferirsi a Roma quale allievo di Arcangelo Corelli ed Alessandro Scarlatti.
Violinista nell'orchestra del teatro nella città natale, quale successore del padre dal 1707 al 1710, fu dimesso per "frequenti assenze", lo troviamo in seguito a Napoli dal 1711. Una seconda fase nella sua vita musicale si colloca dal 1714 al 1747 nella società musicale di Londra come ben riconosciuto violinista virtuoso.
La sua attività prosegue incessante tra concerti, composizioni ed insegnamentom con frequenti viaggi e spostamenti (Italia, Francia e Olanda) prima di dedicare l'ultima parte della sua vita (1748-1762) da un intenso lavoro teorico, dal quale nascono metodi e trattati di rilevanti importanza.
Il corpus compositivo di Geminiani comprende numerose raccolte di sonate per strumento solista (violino o flauto) e basso continuo,oltre che di "Concerti grossi", si contano anche parecchie opere per tastiera (clavicembalo) e alcune revisioni delle sue stesse opere con accurate aggiunte di abbellimenti e diteggiature.