Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
KEDROV Nikolay
(S.Pietroburgo,28-X-1871; Parigi, 2-II-1940)

Sua moglie fu Sofia Gladkaya (Kedrova) (1875-1965), una cantante del Teatro Mariinsky. Sua figlia fu l'attrice Lila Kedrova e suo figlio Nikolay Kedrov Junior.
Dopo aver completato il corso per direttore di coro alla Cappella della Corte Imperiale, diresse un coro di debuttanti nella libera scuola di musica Mily Balakirev.
Dal 1894 al 1897 studiò canto al Conservatorio di S.Pietroburgo, dove si diplomò e divenne un baritono d'opera e si unì al Moscow Private Opera. Si esibì in vari teatri, incluso il Bolshoi e il Mariinsky.
Nel 1897 istituì un quartetto di voci maschili (Saint Petersburg Russian vocal quartet). Il loro primo concerto fu tenuto nel 1898 al Conservatorio di S. Pietroburgo. Il repertorio del quartetto includeva canzoni popolari russe, ballate ed opere, poi gradualmente si trasformò in musica liturgica.
Nel 1917, Kedrov fu nominato professore al Conservatorio di S. Pietroburgo.
Qualche tempo dopo la Rivoluzione d'Ottobre, nel 1922, la famiglia emigrò dalla Russia e visse a Berlino. Nel 1928 si spostò in Francia dove insegnò al Conservatorio di Parigi.
Nel 1922 compose il suo brano di maggior successo, il Padre Nostro (Oche Nash), che divenne presto il brano di riferimento di molti cori della Chiesa Russa Ortodossa. Alla sua morte, fu sepolto nel cimitero russo di Sainte-Geneviève-des-Bois.