Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
KUCHAR Jan Krtitel
(Chotec, Boemia, 5-III-1751; Praga, 18-II-1829)

Impossibile, suonando alcune sue pagine, siano esse brillanti o meditative, giocose o pastorali, non riconoscere il segno di Mozart nelle idee, nel  melodismo e nelle armonie vicinissime al modello del grande viennese. Allievo di Seeger, fu organista in S.Enrico a Praga nel 1772 e poi nel monastero di Strahov. Chi volesse approfondire la figura di questo singolare musicista, sappia che ci sono tre concerti per organo e orchestra, fantasie, preludi e fughe, pezzi vari per organo, oggi accessibili. Elaboratore delle opere di Mozart più note (quelle sui libretti di Da Ponte che a Praga furoreggiavano molto più che a Vienna) era un abile esecutore alla “glasharmonika” e si cimentava anche col mandolino per il quale lascia anche alcune composizioni. Dal 1792 al 1800 fu il direttore della Opera Italiana a Praga. (gnv)