Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
KUHNAU Johann
(Geising, 1660 – Lipsia, 1722)

Erudito, filosofo, esperto di diritto. Ha fatto anche l’organista a Lispsia scrivendo per San Tommaso qualche cantata, musica d’organo e molto per il cembalo (a casa sua). Sono note le sue “Sonate Bibliche” concepite come musica descrittiva legata agli episodi del popolo di Dio alle prese con le guerre, con i canti di vittoria, con quelli epitalamici legati all’amore e ai matrimoni e agli sposi amorosi e contenti. Qualcuno scrisse che si può sopravvivere anche senza ascoltare tutte le sonate di Kuhnau ma la sua musica rimane un bell’esempio di paesaggismo sonoro che influenzò altre sperimentazioni onomatopeiche a partire dalle tante pagine col canto del cuculo che da lì in poi seguirono. Se qualcuno non sa cosa fare la sera potrà leggersi il suo “Jura circa musicos eccleasiasticos” del 1688 o il “Musicus magnanimus” del 1691. Per la gioia dei suoi studenti era il responsabile dei corsi musicali della università lipsiense a partire dal primo ‘700. (gnv)