Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
MÉHUL Étienne Nicolas
(Givet, 22/6/1763 – Parigi, 18/10/1817)

Talentuoso fanciullo che faceva l’organista, fu segnalato al bel mondo parigino da Gluck. Già le opere per il teatro scritte in gioventù lo resero popolare. A 30 anni era Ispettore della Musica al Conservatorio di Parigi e nel 1795 fu il primo musicista ad essere nominato all’Accademia di Francia. Oggi, in un linguaggio moderno, lo si potrebbe definire un “musicista di regime”. Napoleone, che amava solo il rullo dei tamburi, ammirava il Méhul autore del “Canto della partenza”, o del “Canto del ritorno della Grande Armata” (1808). Ci sono da ascoltare, comunque, alcune sinfonie e la “Messa Solenne per soli coro e organo”.