Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
MOZART Wolfgang Amadeus
(Salisburgo, 1756-Vienna, 1791)
Da Mozartiana: “L’ampiezza e la qualità del genio di Mozart - scrive Michael Kennedy - sono tali e così stupefacenti che ogni tentativo di riassumere la portata delle sue opere rischierebbe di essere banale. Egli prese gli spiccioli musicali della sua epoca e li trasformò in moneta sonante. Nelle sue opere Mozart non solo dimostrò un impareggiabile senso teatrale, ma ampliò i limiti dell’arte del canto, e, con le sue straordinarie intuizioni sulla natura umana, creò personaggi teatrali che eguagliano quelli concepiti da Shakespeare. Non con spirito rivoluzionario, ma con la naturale superiorità della sua musica, Mozart mutò il corso della sinfonia, del concerto per pianoforte, del quartetto per archi, della sonata,e di altre forme espressive. “Mozart è la musica”, ha detto un critico, e, dal 1791, la maggior parte è d’accordo con lui.”