Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
NANO Giuseppe
(Palermo, 4/IV/1913 – Cagliari, 1992)

Conobbe sin da piccolo indigenza e privazioni, e solo una ferrea volontà ed un amore sconfinato per la musica gli consentirono di diplomarsi in flauto ad appena 18 anni.
Il compimento del venticinquesimo anno lo vide in possesso, oltre all'ottavo anno di violino, di ben altri quattro diplomi: pianoforte, organo e composizione organistica, musica corale e strumentazione per banda, composizione; a ciò deve aggiungersi una specializzazione in canto gregoriano e in direzione d'orchestra.
Organista e compositore dalla musicalità solare, fu vincitore di svariati concorsi nazionali e internazionali. Progettista d'organi già dal '49, nel 1953 divenne collaudatore statale di organi con devreto ministeriale. Le chiese di varie città della Sicilia e della Sardegna possiedono organi che recano la sua firma come progettista. Possiamo citare, tra gli altri, l'organo a quattro tastiere del Duomo di Palermo, l'organo Mascioni a tre tastiere della Cattedrale di Cagliari e il Balbiani a tre tastiere dell'Auditorium del Conservatorio di Cagliari.
Gregorianista raffinato e abilissimo sia nella composizione che nell'improvvisazione, ha lasciato un'impronta nella sua scuola. Vincitore di numerosi concorsi come autore e come esecutore, allievo prediletto di Ferdinando Germani presso l'Accademia Chigiana di Siena, Giuseppe Nano ha avuto un ruolo decisivo, negli anni cinquanta, nel ricostruire nel conservatorio di Cagliari le classi di Organo.