Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
PALESTRINA Pier Luigi
(1525-1594)
“Le sue cento messe, i suoi trecento mottetti, i salmi, le lamentazioni, i suoi offertori, mostrano un cammino e un lavoro incessante di chiarificazione. Di opera in opera egli conquista una essenzialità stilistica, perfeziona la relazione ideale tra le voci, le amalgama in forme  così organiche che il suo canto appare il soffio stesso del Verbo. E il suo stile viene inteso come continuazione di quell’universale itinerario della mente verso Dio che la musica aveva già realizzato con il canto gregoriano”. (ra).