Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
PERTI Giacomo Antonio
Bolognese (1661-1756) discendente di una famiglia originaria di Crevalcore. Esordì musicando il terzo atto del melodramma "Atide".
Autore di messe, mottetti, oratori e melodrammi, fu allievo di G. Corso detto il "Celano" .
Nel 1690 ottenne, subentrando alla zio Lorenzom il posto di maestro di cappelkla nella Chiesa di San Pietro di Bologna.
Dal 1706 al 1750 divenne maestro di cappella deim Padri Filippini in Santa Maria di Galliera.
Divenuto assai celebre alla sua epoca, ricevette riconoscimenti ed incarichi dal Granduca Cosimo III di Toscana, da papa Benedetto XIV, dagli Imperatori Leopoldo I e Carlo VI.