Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
PITONI Giuseppe Ottavio
(Rieti, 18-III-1657 – Roma,1-II-1743)

A 8 anni è già cantore nelle chiese romane tra cui i SS. Apostoli. Sotto la tutela di Francesco Foggia, sviluppa lo studio del contrappunto e della composizione. Inizia una carriera di maestro di cappella in varie sedi appartenenti all’antico Stato Pontificio. E’ a Monterotondo, poi ad Assisi,infine a Rieti prima di cedere alla grande occasione del ritorno a Roma come maestro della Collegiata de S.Marco che fu il suo posto fisso per tutta la vita. Non mancano però le occasioni per collaborare con importanti chiese capitoline o al servizio del cardinale Pietro Ottoboni. Didatta insigne, formò Durante, Leo, Bonporti e Chiti. Il catalogo delle composizioni desta impressione: alcune centinaia di messe (almeno 130 a 4 voci), sezioni di messe, circa 640 antifone, 230 graduali, oltre 200 introiti di messe, quasi 800 salmi, oltre a mottetti, litanie, lamentazioni e responsori. Ci rimangono alcuni oratori e due passioni (Matteo e Luca)