Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
PLATTI Giovanni Benedetto
(Padova prob., 9/7/1697 – Wuzburg, 11/1/1763)

Musicista italiano per modo di dire, poiché trascorse l’intera sua vita a Wurzburg, dopo essere stato allievo dell’ottimo Gaparini a Venezia. In Germania fu al servizio del vescovo e nella sua città d’adozione mise su famiglia sposando la cantante Therese Maria Langsprueker anch’ella attiva nella cappella vescovile ma anche attiva come sposa visto che gli diede 8 figli. Violoncellista e cembalista nonché tenorista da camera, lasciò composizioni per archi e cembalo, cantate e oratori, buona musica sacra tra cui lo Stabat Mater e il Miserere (1734, per soli,coro, oboe, archi e organo),  messe da requiem e da gloria con e senza strumenti, 12 concerti per clavicembalo e archi, 28 concerti per violoncello e archi, 12 sonate per clavicembalo. Chi lo ha studito trova rilevanti le influenze di Haendel e Fux. (gnv)