Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
RAVANELLO Oreste
(Venezia 25-VIII-1871; Padova 2-VII-1938)
L’attivissima esistenza di Ravanello si svolse tutta tra Venezia e Padova, con qualche capatina in altre città a collaudare organi.
Dopo aver studiato al Liceo Musicale di Venezia - dove ebbe il P. Angelo De Santi come insegnante di storia della musica - si trovò in S. Marco come organista, succedendo al suo maestro Andrea Girardi, accanto al giovane responsabile della cappella, L. Perosi e al servizio del Card. Giuseppe Sarto. Il suo destino di musicista di chiesa e di sostenitore della causa riformista era pertanto segnato.
Ai suoi ideali tenne fede nella attività di compositore, di insegnante d’organo al “B. Marcello” di Venezia dal 1902, e di maestro di cappella al Santo di Padova dove fu chiamato nel 1898.
Nell’anno 1912 assunse anche la direzione del Liceo Musicale di Padova, senza mai interrompere l’attività di apprezzato concertista e improvvisatore.
Enorme è la quantità di opere liturgiche composte dal Ravanello, tutte di fattura formalmente ineccepibile e di solida dottrina contrappuntistica, non tutte ugualmente ispirate. Ma forse sarebbe più esatto parlare di ispirazione “fredda”, costantemente dimessa e priva di particolare forza coinvolgente e commovente; di una ispirazione mancante di quell’ineffabile che rende vitale e perenni le musiche.
Alla quantità non corrisponde l’adeguata qualità artistica che ne faccia dei capolavori.
Oltre 30 le Messe, per tutte le combinazioni vocali, per tutte le esigenze delle diverse comunità parrocchiali e religiose e una infinità di altre composizioni destinate a coprire ogni più remota richiesta della pratica liturgica. Una autentica enciclopedia repertoriale, pubblicata un po’ su tutte le edizioni del suo tempo.
Non meno ricca la collezione delle musiche per organo e le opere didattiche