Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
SCAPIN Mario
(Pievebelvicino, Vicenza 8-IV-1914; Roma 12-III-1988)
Dopo essersi diplomato in composizione e canto gregoriano presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, trovò sistemazione nella capitale come organista titolare nella chiesa di S. Roberto Bellarmino dei PP. Gesuiti ai Parioli.
E’ stato attivamente presente nella composizione liturgica sia prima che dopo il Concilio vaticano II, e sempre in maniera aristocratica e spontanea.
Fu autore di varie messe: “Messa Sine macula”, in onore della B.V. di Lourdes a 2 voci uguali; “Messa Caecilia felix” a 2 voci pari (S.C. oppure T.B.); “Messa Miles Christi Jesu” a 3 voci virili; “Laudate Dominum”, salmo da concerto per soli e coro a 3 voci virili; “Messa Ubi caritas” a 3 voci miste (A.T.B.); “Messa Flos Virginum” a 2 voci pari; “Messa Tota pulchra” a 3 voci miste; “Messa Regina mundi” 3 voci miste (A.T.B.); “Divo Infanti”, 9 canti natalizi a 1-2 voci; “Mensa Domini”, 9 mottetti per la S. Comunione a 2 voci uguali; “Fulgens Corona”, 12 canti a 2-3 voci uguali.
Un discreto numero di pezzi per organo e armonio.