Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
SPINELLI Santo
(Settala, Milano 23-XII-1902; ivi 21-XI-1944)
Organista e compositore della nutrita cerchia milanese, fu allievo al Conservatorio di Milano di G. Ramella (organo), E. Pozzoli (pianoforte e composizione), C. Gatti (strumentazione) e G. Bas (canto gregoriano).
Dopo essere stato organista a Treviglio (1924) e insegnante all’Opera “Card. Ferrari”, in seguito a concorso fu nominato organista titolare del duomo di Milano, dove rimase fino alla morte.
Dal 1932 cominciò ad insegnare organo e composizione sacra nella Scuola Superiore di canto ambrosiano. Attività didattica, come incaricato di organo e canto gregoriano, svolse pure al Conservatorio “G. Verdi” e al Liceo Musicale di Piacenza (1935).
Fu chiamato a dare la sua opera didattica anche nei seminari diocesani e in altri istituti.
Ebbe tra gli allievi Bruno Bettinelli, Renato Fait, Luciano Migliavacca.
Opere notevoli di carattere liturgico: “Missa Mariae Nascenti” e “Messa su temi ambrosiani”, entrambe a 4 voci e organo; i mottetti “Parvulli petierunt panem” (a 2 voci); “O quam suavis”; “Assumpta est Maria”; “Resurrexi” (a 3 voci); “In medio Ecclesiae”; “Venite filii” (a 4 voci).
Inoltre ha scritto almeno una ventina di pezzi di buona musica per organo, tra cui: “Allegro da concerto” (1935), “Trittico liturgico” (1935), “Preludio e fuga” in sol minore (1942).