Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
TERRABUGIO Giuseppe
(Fiera di Primiero, Trento 13-V-1842; ivi 9-I-1933)
Studiò a Padova con Melchiorre Belli (autore di una Messa su motivi rossiniani) e a Monaco (1873) dapprima con Peter Cornelius, poi, al Conservatorio con Joseph Rheinberger. Sia in Italia che in Germania imparò gli ideali del cecilianesimo che professò con fedeltà per tutta la vita, nella rivista “Musica sacra” (divenuta sua proprietà nel 1885, dopo il ritiro di Amelli, e che diresse fino al 1924) come nelle composizioni realizzate in stile nobilmente severo.
Insegnò alla Scuola Superiore di Musica Sacra di Milano.
Nel 1925 rientrò definitivamente nella sua Fiera di Primiero.
Scrisse varie Messe da 1 a 4 voci e una “Messa solenne” (1890); un “Requiem” a 6 voci; Vespri, Inni, Mottetti, Litanie, Canti ambrosiani, un “Te Deum” a 3 voci e organo. Per organo: “L’organista pratico” (3 volumi), sonate, fughe, preludi.