Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
TOMADINI Jacopo
(Cividale del Friuli, 24-VIII-1820; ivi 21- I -1883)

Sacerdote, visse modestamente all’interno del Duomo della sua città natale. Fu anche organista, maestro al seminario di Udine e custode del Museo e dell’ Archivio comunale di Cividale. Fondatore con Amelli del periodico “Musica Sacra” fu tra i propugnatori dell’Associazione Italiana di S.Cecilia. Compositore sacro (messe, mottetti, cantate), divenne noto con le sue canzoncine popolari dedicate al culto mariano e i suoi Mottettini Eucaristici che raggiunsero le formazioni corali che nascevano numerose in Italia per sostenere la novità del canto ecclesiale in contrapposizione al decadimento del canto liturgico declamato con stile teatrale. Per questo, un po’ enfaticamente, Oreste Ravanello lo definì il Palestrina del secolo XIX.