Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
VERACINI Francesco
(Firenze, 1/2/1690 – ivi, 31/10/1768)

Viaggiatore europeo con il suo violino sempre pronto per dimostrare virtuosismo e sfoggio melodico. Tartini ne riconosceva la grandezza e l’Inghilterra amava il suo talento di esecutore a Londra conobbe Geminiani e Haendel). Dresda (qui fu compositore e  virtuoso del re di Polonia) e Praga le sue altre tappe. Scrisse opere e oratori me il segnale del compositore capace lo diede con le “Sonate a flauto solo e basso” (1721), con le “Sonate accademiche per violino  e basso continuo” (1744), con il “Concerto per violino”. Scrisse una “Clemenza di Tito”. Profetico.