Profilo generico | Registrati! | Gestione profilo
RICERCA TESTUALE
Cerca
WEBER Carl Maria von
(Eutin, 1786-Londra, 1826)

Irrequietezze romantiche, spirito faustianamente acceso, attività piena e multiforme. Le sue composizioni pianistiche rimangono in repertorio rispondendo alle esigenze della brillantezza tastieristica e dell’ostentazione virtuosistica quasi necessari nei salotti di primo ‘800. Gli atteggiamenti più autenticamente romantici si esplicano nelle opere teatrali e segnatamente in quelle della maturità: “Il franco cacciatore” (1821), “Euryanthe” (1823), dal libretto mediocre ma dalla ricca tavolozza musicale, “Oberon” (1826), lavoro commissionato dal Covent Garden Garden Opera House di Londra.
Non ne assaporò il successo. Minato dalla tubercolosi morì in Inghilterra.
Ci volle l’intervento di Wagner per riportarlo a casa, nel cimitero di Dresda, dopo quasi vent’anni.